1917 di Sam Mendes

1917
1917 di Sam Mendes. Pura epicità cinematografica!
So.. Here’s the deal: girare un film INTERAMENTE in piano sequenza, per due ore buone, diventa leggermente claustrofobico e martellante. Il ché, diciamolo, considerando la tematica è a dir poco calzante.

 

1917
Colin Firth è il Generale Erinmore.
Se in altri casi, il mal di testa, l’ansia, il senso di soffocamento e d’impotenza sarebbero stati motivi di bocciatura, di flop (sotto l’aspetto prettamente tecnico) qui, Mendes sbanca e trova e trae la sua forza proprio e soprattutto da questo.
1917
La trincea. tutto nasce e finisce lì.
Oltre al suo notorio tocco (stile registico) che scava nelle emozioni e nella psiche umana, la regia di Mendes è incentrata perlopiù sulle storie e sulle relazioni interpersonali dei personaggi a discapito della mera e semplicistica spettacolarizzazione fine a sé stessa e puramente intrattenitiva (da “classico film da guerra” per intenderci).
Questa la sua forza, questa la sua peculiarità. L’andare oltre. Perfino in film in cui non te l’aspetteresti!
1917
Un frame dal film.

1917 è un viaggio inaspettato, al cardiopalma e al tempo stesso emozionale in cui ti ritrovi (volente o nolente) catapultato in un universo visivamente accattivante, poetico EVOCATIVO quasi a sfiorare il religioso, ma allo stesso tempo angosciante con una regia (che mi verrebbe da definire “da videogioco”) immersiva, in prima persona, dalla quale si esce saturi sia a livello umano, che cinematografico, che culturale!

1917
George MacKay, protagonista del film.
Lasciatemelo dire, Mr. Mendes rimane un mastro cineasta con i “controstrafiocchi”!
Vera e propria goduria per gli occhi, per il cuore e per la mente dello spettatore, soprattutto dalla seconda parte in poi..
1917
Benedict Cumberbatch è il colonnello Mackenzie.

Certe scene sono un puro visibilio ottico! Basti pensare a quella del protagonista che si fa largo in una giungla di fiamme, che ha un sacco di richiami di genere e stilistici.

Chapeau 👏🏻

Mariacarla Marchese

 

In the Food for Love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *